Bando di Concorso "Cinema e Salute 2019"
 
Call di Progetto
La Fondazione Filmagogia bandisce, nell’ambito della rassegna Diversamente! promossa dal Dipartimento Formazione e Apprendimento della SUPSI (DFA), una Call di Progetto su Cinema e salute, in collaborazione col Conservatorio Internazionale di Scienze Audiovisive (CISA) di Locarno.
Finalità del bando è quella di raccogliere trattamenti, sceneggiature e/o cortometraggi capaci di rappresentare, parlare e misurarsi con la diversità o, ancora, di affrontare le diverse modalità con cui cinema e multimedia possono intervenire a sostegno del benessere delle persone.
Lo sguardo si posa sull’importanza della diversità e dell’inclusione, quali princìpi di realtà e come presupposti per il benessere collettivo e individuale, attraverso una dialettica dinamica fatta di dare e ricevere, ricca di proposte e di esemplarità in grado di svegliare le nostre menti e le nostre anime.
Siamo alla ricerca di immagini che ci interpellino, che aprano un canale di comunicazione con chi vive la nostra stessa vita in modo semplicemente diverso, in dimensioni legate a malattie psico-fisiche o disabilità: a queste diversità vogliamo rivolgere la nostra attenzione e il nostro impegno, così da costruire una comunicazione che superi le attuali barriere di un sapere spesso arrogante.
Immagini che descrivano esperienze, stati d’animo e messaggi che provengono anche da chi la sofferenza la vive in prima persona e che molto spesso non siamo preparati a cogliere. Parlano di chi si mette a disposizione della diversità e della salute, in un continuo e fondamentale impegno spesso misconosciuto.
Consideriamo i nuovi saperi del cinema come vie per il benessere, la comprensione, la condivisione delle esperienze e l’evoluzione etica della nostra società civile.
 
Contesto di riferimento
Il cinema può curare? Cinema and Mental Health è un binomio che mette in risalto gli effetti salutari del cinema in virtù delle capacità uniche del mezzo nel creare situazioni di benessere, di crescita della persona, esplorando con efficacia molteplici orientamenti e aree di intervento in contesti di prevenzione del disagio e della sofferenza.
Il pubblico, in particolare quello giovane, è affascinato dall'azione formativo-deduttiva che le immagini in movimento riescono a esercitare. Anche in ambito clinico le professioni sanitarie stanno rivedendo molte delle attuali impostazioni dei protocolli di cura con l'integrazione di soluzioni cognitivo-comportamentali basate sulla psicologia umanistica, individuando nella cinematografia un modello di “medicina narrativa” che si esercita ed esprime attraverso suoni e immagini in movimento: il film, appunto.
La ricerca della bellezza, di mete ideali da raggiungere e la produzione creativa, oltre ad avere ricadute positive sull’umore, stanno alla base dei princìpi delle arti-terapie.
Così, se per un verso – a partire dall'eredità di Cohen-Seat (1946) – gli scenari relativi al rapporto tra film e salute si moltiplicano nelle declinazioni dell’uso del film come oggetto strumentale per la Cinema-therapy, il Counseling e cinema, lo Psicocinema e il Medicinema, per l’altro viene a evidenziarsi sempre più la necessità di valorizzare il film come soggetto di produzione per una formazione più olistica della persona.
Si tratta di una trasposizione e consapevolezza dei saperi che, nella prassi del film, passa necessariamente e in modo privilegiato attraverso processi di inclusione e attraverso la messa in discussione dei concetti di normalità o diversità delle persone implicate in quella stessa prassi. 
Requisiti di partecipazione
Amateur video/filmmakers o giovani in formazione negli ambiti audio-video, multimedia, sanitario e sociale, tra i 18 ai 30 anni.
 
Genere
Documentario, fiction, docu-fiction, puntata pilota di una serie web/TV.
 
Durata del video (di cui tenere conto anche nella scrittura)
Max 15’ per fiction, docu-fiction e puntata pilota di una serie web/TV.
Max 30’ per documentari.
 
Sezione SCRITTURA
Requisiti della scrittura cinematografica
Dossier che includa:
-       trattamento o sceneggiatura inediti per un cortometraggio,
-       intenzioni di regia,
-       bio-filmografia del candidato.
 
Sezione CORTOMETRAGGIO VIDEO
Requisiti del video
Video inedito o realizzato negli anni 2018 e 2019.

Scadenza per la consegna dei progetti
15 Luglio 2019, ore 24.
 
Modalità di presentazione
Per mezzo dell’apposito form digitale disponibile sul sito www.filmagogia.ch.
La presentazione delle domande di partecipazione è totalmente gratuita e comporta l’accettazione dell’annesso regolamento.
I testi in PDF devono essere inoltrati per posta elettronica all'indirizzo: filmagogia@filmagogia.ch
I video dovranno essere depositati sulle piattaforme YouTube, Vimeo ecc. e protetti da password in modo da salvaguardarli alla pubblica visione. L’indirizzo e la password dovranno essere comunicati attraverso il form digitale attivo sul sito della Fondazione Filmagogia.
 
Modalità di valutazione
La selezione verrà effettuata da una giuria internazionale alla quale saranno sottoposte tutte le opere.
La giuria si riserva la possibilità di conferire il premio o la menzione speciale in piena indipendenza di scelta e giudizio.  


Premiazione
La premiazione avrà luogo la mattina del 15 agosto 2019, durante la giornata Giovani in formazione promossa dal CISA presso il PalaCinema, nell’ambito del Locarno Film Festival.
 
Premio
La Fondazione Filmagogia e il CISA offrono a ciascuno dei due vincitori un gettone di partecipazione pari a 250,- CHF per la miglior scrittura (trattamento o sceneggiatura) e per il miglior cortometraggio; una targa di riconoscimento con una segnalazione pubblica nell'ambito del Locarno Film Festival; un approfondimento formativo speciale affidato al CISA di Locarno entro fine anno; un soggiorno di due giorni a Locarno durante l’edizione 2019 del Locarno Film Festival (che comprende il rimborso delle spese di viaggio, un pernottamento, due buoni pasto e un biglietto omaggio all’area vip del Festival in piazza Grande).
 
Proprietà intellettuale e diritti d’autore
Rimangono in capo agli aventi diritto; la Fondazione Filmagogia avrà la possibilità presente e futura di pubblicare i trailer a fini istituzionali, di comunicazione e di formazione.

Disclaimer
1.      Il premio prevede la donazione di 250,- CHF al/la primo/a classificato/a in ciascuna categoria di concorso. Non è previsto alcun compenso per prestazioni. Al/la premiato/a verrà consegnata una targa ricordo.
2.      La presentazione delle opere è riservata ai maggiorenni.
3.      Chi presenta un’opera dichiara di esserne l’autore o l’avente pieno diritto e che l’opera è libera da diritti, posizioni o pretese di terzi di qualsiasi genere, di possedere le necessarie liberatorie dai soggetti ripresi o dagli aventi potestà in caso di riprese su minori o soggetti sotto tutela.
4.      La Fondazione Filmagogia si riserva il diritto di una preventiva valutazione di idoneità delle opere presentate.
5.      La Fondazione Filmagogia non si assume alcuna responsabilità circa la filiera tecnica e le modalità di pubblicazione delle opere sui media digitali.
6.      Ad insindacabile giudizio della Fondazione Filmagogia potranno essere rimosse o escluse le opere che riterrà non idonee a essere pubblicate sui media digitali o sottoposte alla Giuria.
7.      La Fondazione Filmagogia potrà anche rimuovere o escludere opere che violino i princìpi morali o/e i valori di: Dignità, Libertà, Uguaglianza, Solidarietà, Cittadinanza, Giustizia e di quelli espressi dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo e di rispetto per gli animali.
8.      Potranno essere rimosse o escluse anche le opere i cui autori deroghino da un corretto comportamento sui media e social digitali o che non corrispondano ai dettami della “Netiquette” su Internet.
9.      Viene esplicitamente esclusa qualsiasi responsabilità della Fondazione Filmagogia e questa ritenuta indenne circa ogni possibile ed eventuale danno di qualsiasi tipo, pretesa o azione legale mossa da chi presenta un’opera o/e da terzi in ragione della presentazione e della pubblicazione dell’opera.
10.  La presente iniziativa non è in nessun modo sponsorizzata, appoggiata o amministrata da Facebook né associata a Facebook.
11.  È applicata la Legge svizzera.
12. La semplice formulazione della presentazione di un’opera vale quale dichiarazione di avvenuta lettura nonché di completa e incondizionata accettazione del presente documento e di tutte le sue parti.
 

 
<< Pagina precedentePagina successiva >>
Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici
e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy
Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'utilizzo dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy